Archive for the ‘news’ Category

6 e 7 ottobre: giornata degli animali

06/10/2012

 

04/10/2012
GIORNATA DEGLI ANIMALI 2012, ALCUNE INIZIATIVE DELLE SEZIONI ENPA
Conto alla rovescia per il via alle iniziative organizzate nell’ambito del tradizionale appuntamento con la Giornata degli Animali, in programma in più di 200 piazze italiane sabato 6 e domenica 7 ottobre. ASavona il 6 ottobre alle 16.30 presso la Chiesa di San Giovanni Battista (nota anche come San Domenico) in via Mistrangelo si svolgerà la consueta benedizione degli animali (di qualsiasi specie e dimensione).

Brescia , il 4 ottobre è in programma la benedizione degli animali (dalle 14 nelle vicinanze della Chiesa di San Francesco, in corso Palestro); il 6 ottobre, invece, i volontari allestiscono un banchetto (dalle 15) in corso Zanardelli, seguito – a partire dalle 18.30 – dall’Aperitivo a 6 Zampe presso il Bar Moretto (via Moretto 61/D). L’aperitivo, per il quale è prevista una quota di partecipazione di 6 euro, è rigorosamente vegetariano.

Con l’Enpa di Monza, invece, l’appuntamento è per il 6 ottobre in via Italia (nei pressi della Feltrinelli) dove i volontari dell’Enpa organizzano un banchetto. Domenica 7, invece, è la volta della benedizione degli animali seguita dal concorso “Cane e Gatto Fantasia” (a partire dalle 14 presso l’ex mercato ortofrutticolo dietro il canile, con ingresso in via Procaccini -angolo via Mentana), giunto alla 37° edizione.

Sabato 6 ottobre si mobilitano anche i volontari Enpa di Bergamo che organizzano “Vuoi giocane con noi?”, un pomeriggio di attività ludico-ricreative per i bimbi, ma non solo, presso il parcheggio della Galleria Italia (dalle 14.30 alle 17.30). Domenica 7 ottobre, dalle 9.30 alle 13.30, l’appuntamento è con la camminata non competitiva (6 chilometri in pianno) “Dogs for cats” con partenza dall’oasi verde di Seriate (Bergamo).

In piazza – o meglio nelle piazze – anche i volontari dell’Enpa di Milano che danno appuntamento a simpatizzanti e sostenitori il 6 e 7 ottobre a Corso Vercelli (Cimarosa ang. Giovio), in Piazza Wagner ang. Buonarroti e in Piazza San Babila ang. Corso Venezia. Solo sabato 6 ottobre in Piazza Gerusalemme (dalle ore 9 alle ore 13:30), presso l’Ipercoop “La Torre” (via Benozzo Gozzoli 130) e presso l’Iperccop Lodi (Viale Umbria ang. P. Colletta). Durerà, invece, dal 5 al 7 ottobre il presidio dell’Enpa presso Palazzo Giureconsulti in Piazza Mercanti 2 nell’ambito della manifestazione SaporBio. (4 ottobre)
http://www.enpa.it/it/

La Giornata degli Animali è il tradizionale appuntamento ENPA che, nel weekend più vicino a San Francesco (quest’anno il 6-7 ottobre), dona agli amanti degli animali la possibilità di incontrarsi in oltre 200 piazze per festeggiare gli amici a quattro zampe!
Arrivata alla sua decima edizione, rappresenta una ricorrenza importante per tutti coloro che credono, sostengono e combattono affinché il benessere degli animali sia una condizione basilare per tutti… soprattutto per gli amici a 4 zampe che non hanno avuto la fortuna di trovare una famiglia disposta a prendersi cura di loro!

http://www.comunicazionesviluppoenpa.org/index.php?option=com_content&view=article&id=423

Corso per Guardie Zoofile in Abruzzo.

19/04/2012
La Sezione di Teramo della Lega Nazionale per la Difesa del Cane organizza un corso per Guardie Zoofile.
Il corso si terrà ogni sabato alle 15.30 a partire dal primo sabato di maggio.
I volontari interessati sono pregati di contattare la Sezione di Teramo ai seguenti riferimenti:  340.1482084 – legadelcane.teramo@hotmail.com.
Si tratta di un’importante opportunità per l’Abruzzo, dove randagismo e maltrattamenti sono, purtroppo, molto presenti.

LONDRA: FILA IN LIBRERIA PER L’AUTOGRAFO DEL GATTO BOB

20/03/2012

Grande successo a Londra per Bob, il gatto rosso protagonista del romanzo “A street cat named Bob” (in vendita dal 15 marzo, edito da Hodder & Stoughton). I fan hanno fatto la fila davanti a una libreria per l’autografo dell’autore, James Bowen, ma soprattutto per l’impronta di Bob, che si è lasciato coccolare dai tanti ammiratori.

Il libro racconta della vita in strada di James, musicista di 27 anni, un passato di alcol e droga, che sopravvive raccogliendo qualche spicciolo suonando la chitarra a Covent Garden.
Tutto cambia nel 2007 quando incontra un gatto rosso impaurito e malato, che vive in strada come lui. James decide di prendersi cura dell’animale che decide di chiamare Bob.
Dopo qualche tempo, quando prova a separarsi da lui, Bob lo segue instancabile, ovunque. A James non rimane che arrendersi: sarà l’inizio di una meravigliosa amicizia e tante avventure.
Il libro non gli ha ancora cambiato la vita, racconta James: Bob ha una pagina su Facebook e un profilo Twitter, insieme continuano a suonare negli angoli delle vie, ma forse qualcosa cambierà presto, per entrambi. 
 
di Rita Celi
repubblica.it

DA DOMANI I REATI CONTRO GLI ANIMALI SI DENUNCIANO ANCHE VIA SMS

12/02/2012
Roma (12 febbraio 2012) Ora basta un sms per denunciare il vicino che maltratta il proprio animale domestico, segnalare contadini ed allevatori che tengono in maniera non conforme gli animali da lavoro, oppure segnalare che qualcuno detiene animali proibiti o animali non domestici in condizioni disastrose. La segnalazione potrà essere inviata da domani mattina con un sms che contenga  una breve descrizione del tipo di maltrattamento, l’indirizzo esatto di dove questo fatto avviene e il nome del segnalatore. Grazie al nuovo sistema di controllo informatico messo a punto da AIDAA entro ventiquattrore il messaggio dopo la verifica da parte degli operatori dell’associazione  sarà inoltrato alle autorità competenti o alle forze dell’ordine, saranno scartati tutti i messaggi incompleti (anche se manca solamente il nome del segnalatore). Questa che è una vera e propria rivoluzione nel settore delle segnalazioni e che per la prima volta non riguarda solamente gli animali di affezione ma anche tutti gli altri animali permetterà un accelerazione dei tempi di inoltro delle segnalazioni e delle successive fasi di intervento sia da parte delle forze dell’ordine (comprese le guardie ecozoofile) e dei vari servizi amministrativi e veterinari preposti al benessere degli animali. GLI SMS DOVRANNO ESSERE INVIATI AL NUMERO UNICO 3403848654. Trattandosi di un servizio operativo dati, a questo numero non si possono inoltrare le telefonate vocali. “Una volta arrivate le segnalazioni- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- queste saranno vagliate e dopo una prima verifica saranno inoltrate alle autorità competenti entro le successive 24 ore che si riducono a tre ore nei casi di maggiore gravità. Il servizio potrà anche contattare il segnalante per aver maggiori delucidazioni in merito alla segnalazione inviata alla centrale operativa elettronica. Ovviamente i primi giorni dovremo rodare il servizio ma pensiamo di ridurre a 12 ore il tempo massimo di inoltre della segnalazione entro i prossimi mesi”. Rimangono tuttavia ancora attivi il servizio di segnalazione reati via mail all’indirizzo di posta elettronica segnalazionereati@libero.it  ed il servizio di segnalazioni telefoniche al numero 3926552051 al quale ci si può rivolgere anche per le truffe online avendo come oggetto della truffa gli animali.
dal blog:  http://aidaa-animaliambiente.blogspot.com/

Buon anno, ma senza botti !

30/12/2011

I botti di capodanno, oltre ad essere potenzialmente pericolosi per le persone, terrorizzano gli animali, cani e gatti in particolare…. e non dimentichiamoci degli animali selvatici e degli uccellini.
Cani e gatti, a causa dell'udito molto più sviluppato del nostro, avvertono i rumori in maniera amplificata. Quando scoppia un petardo, per il frastuono che provoca, d'istinto ci tappiamo le orecchie………..provate a pensare, lo stesso scoppio cosa possa rappresentare per gli animali.
I dati diffusi dall' Aidaa, (Associazione ialiana difesa animali e ambiente) dicono che ogni anno nella notte tra il 31 dicembre e il 1° gennaio, muoiono oltre 500 cani e altrettanti gatti, senza contare quelli che scappano e si perdono……Ore terribili anche per uccellini e animali selvatici, che muoiono letteralmente di paura.
Quest'anno molti comuni ne hanno vietato l'uso,spero che altri seguano l'esempio…. Anche se basterebbe un pò di sensibilità e buon senso da parte di ciascuno di noi!
La LAV ha stilato una serie di consigli che potranno essere utili, per proteggere gli animali e limiare lo stress causato da botti e petardi.
• Non lasciate che i cani affrontino in solitudine le loro paure e togliete ogni oggetto contro il quale, sbattendo, potrebbero procurarsi ferite;
• evitate di lasciarli all'aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, il primo dei quali è la fuga.
• non teneteli legati alla catena perché potrebbero strangolarsi
• se li tenete fuori consentitegli di trascorrere in casa questa sera
• non lasciateli sul balcone perché potrebbero gettarsi nel vuoto
• dotateli di tutti gli elementi identificativi possibili (oltre al microchip, medaglietta con un recapito)
• se si nascondono in un luogo della casa, lasciateli tranquilli: considerano sicuro il loro rifugio;
• cercate di minimizzare l'effetto dei botti tenendo accese radio o TV
• prestate attenzione anche agli animali in gabbia e non teneteli sui balconi – nei casi di animali anziani, cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori rivolgersi con anticipo al proprio veterinario di fiducia ed evitare i rimedi fai da te.

TRENITALIA SENZA VERGOGNA: NIENTE CANI SUI TRENI

18/12/2011

Roma, 6 dicembre 2011 – L'ultimo oltraggio ai nostri amici animali viaggia in treno, con la benedizione di Trenitalia. Da domenica 11 dicembre, giorno in cui entra in vigore l'orario invernale, sui convogli potranno viaggiare solo i cani di piccolissima taglia, come i chihuahua e i maltesini, quelli che possono entrare in una gabbietta di 70x50x30 centimetri.
Il che la dice lunga sulla sensibilità e il rispetto verso gli amici dell'uomo di cui alcuni uomini che non sono affatto amici degli animali.
La soppressione di molti Intercity e Intercity notte, infatti, toglie di mezzo i soli mezzi di trasporto su rotaia, assieme agli espressi e ai treni regionali, sui quali siano ammessi gli animali.
Secondo l'Ente Protezione Animali (Enpa), chi possiede un cane che non sia minuscolo e deve affrontare un viaggio di lunga percorrenza, deve rassegnarsi: o viaggi in auto oppure ci mette il quadruplo di tempo cambiando treni agli orari più strampalati.
Esempio: chi vuole andare da Torino a Palermo ha due chances: a) un itinerario di 32 ore e 22 minuti; b) un altro di "soli" 27 ore e 55 minuti, ma cambiando due volte, sia chiaro. Chi viaggia senza animali ci metterebbe quasi la metà: Trenitalia mette a disposizione Frecciarossa, Frecciabianca, Frecciargento per coprire il percorso in 16 ore e 35 minuti. Durisismo il commento dell'Enpa, Carla Rocchi: "Questa non è una situazione da Paese civile. L'ad delle Fs, Mauro Moretti, si era impegnato con noi e con il precedente governo a garantire la possibilità di viaggiare con animali domestici. Non mantiene la parola.
Quello che accadrà tra qualche giorno sarà la violazione di un diritto fondamentale, la libertà di circolare. Il regolamento va modificato. Se le cose non cambieranno, siamo pronti a portare la questione fino alla Corte europea dei diritti dell'uomo».
Naturalmente, a Trenitalia fanno spallucce, danno la colpa ai tagli imposti dalla crisi che hanno determinato la riduzione del numero dei convogli che non tocca l'alta velocità. Dove, spiegano, la maggioranza dei passeggeri non vuole animali in carrozza. Ammesso e non concesso che sia così, i diritti della minoranza e degli animali, ovviamente vanno a farsi benedire.

Redazione Q.net

LIGURIA: DECINE DI CANI AFFOGATI A CAUSA DEL NUBIFRAGIO

31/10/2011


28 ottobre 2011 – Sono decine i cani affogati in Liguria o fuggiti a seguito della catastrofe causata dalle piene, negli scorsi giorni: il canile di Groppoli è in ginocchio e i suoi ospiti martoriati non solo da una vita passata in rifugio, ma dalla tragedia appena avvenuta.

Il canile, che si trova nel comune di Mulazzo, è andato praticamente distrutto. Sono stati ritrovati i corpi senza vita di decine di cani affogati: impossibilitati ad uscire dai loro box, prigionieri, non hanno potuto che soccombere al mare d’acqua che li ha travolti.

Prima delle piene, a Groppoli erano ospitati circa 220 venti cani, ora non ne rimane quasi nessuno: quelli che non sono rimasti uccisi sono fuggiti e sono probabilmente in stato di shock, chissà dove.

Gli operatori del canile ora stanno lavorando sodo per realizzare una struttura di emergenza dove ospitare i pochi superstiti e gli animali ritrovati in difficoltà al ritiro dell’acqua.

A questo link trovate i contatti per ricevere maggiori informazioni o per dare la vostra disponibilità ad aiutare. Anche gli animali sono vittime di questa tragedia e anche loro, come tutti gli altri, meritano soccorso.

http://www.cittadellaspezia.com/Val-di-Magra-Val-di-Vara/Cronaca/Canile-di-Groppoli-distrutto-decine-di-96183.aspx

Val di Magra – Val di Vara. Il canile di Groppoli nel comune di Mulazzo è andato completamente distrutto e sono decine gli animali annegati.

Nella struttura trovavano rifugio 220 cani, e di questi, quello che non sono morti, sono quasi tutti fuggiti.
Gli operatori stanno cercando di realizzare un canile di emergenza dove ospitare gli animali senza padrone.

Per informazioni è possibile cercare di contattare il canile:

Canile Comprensoriale
Via Val di Stola 4 Località Stallone Groppoli di Mulazzo (MS)
Telefono 0187.851026
Email: canilelsu@libero.it

4animals.com

Lily è cieca, Maddison la guida ovunque I due alani che commuovono gli inglesi

30/10/2011

 


Sono un duo fuori dal comune e la loro è una di quelle storie che appassionano non soltanto gli amanti degli animali. Due grossi alani, entrambi esemplari femmina, dei quali uno è cieco e l'altro è la fedele compagna e guida, commuovono il Regno Unito. All’età di 18 mesi Lily perde la vista. I suoi occhi da quel giorno diventano quelli di Maddison. Le due non si separano un attimo. Ora aspettano in un canile inglese l'arrivo di una nuova famiglia.
GIGANTI    BUONI – È anche una storia d’amore, la loro. Se Walt Disney ci ha regalato con Lilli e il vagabondo la più bella storia d’amore tra cani del grande schermo, quella di Lily e Maddison è ancora più toccante e reale della finzione. Lily, di sei anni, e la sua inseparabile aiutante Maddison, di sette, cercano un nuovo proprietario, un padrone che sia amorevole e che abbia una casa possibilmente spaziosa per accogliere entrambi. La vicenda delle due esemplari di alano è stata raccontata dalla
Bbc. Maddison non si stacca nemmeno un secondo dalla sua Lily, spiegano dal canile di Shrewsbury, nella contea di Shropshire, che da luglio ha accolto i due animali da quando i vecchi proprietari non sono più in grado di accudirle. I cani, a quanto sembra, comunicano tra loro in modo silenzioso e vivono una vita in apparenza serena, riferisce l’emittente inglese. I responsabili del Shrewsbury Dogs Trust li descrivono come «due teneri giganti». Amano farsi accarezzare ed avere intorno gente. Maddison e Lily sono cresciuti insieme e sono diventati i migliori amici da quando lei, a soli 18 mesi, ha perso la vista. A causa di una rara malattia le sue ciglia hanno infatti cominciato a crescere verso l’interno del bulbo oculare. I veterinari sono perciò stati costretti a rimuovere i suoi occhi.

GRANDE CUORE E GRANDE CASA – «Con l'aiuto di Maddison la compagna Lily riesce a condurre una vita piena e attiva», ha sottolineato la volontaria del centro soccorso animali, Kerrie Ridgway. Quando Lily si sente insicura, comincia a tastare dietro a Maddison e poggia il suo muso sulla sua schiena, così che possa guidarla. «Rivolgo un appello a chi ha un grande cuore e grande appartamento per accogliere questa amabile e inseparabile coppia». Un appello, a quanto pare, che ha avuto una notevole eco: da quando la loro storia ha cominciato a fare il giro della Rete il telefono del centro di accoglienza non smette di suonare. Centinaia sono le chiamate arrivate da potenziali padroni pronti ad adottare la grossa e indivisibile coppia.

           fonte:   Elmar Burchia  (Corriere della Sera)

Grazie di cuore Padre Tomasz: testimonianza di chi c’era

07/10/2011

Jeans, zainetto e scarpe da ginnastica: ecco come si e' presentato Padre Tomasz al suo arrivo quando eravamo ad attenderlo all'aeroporto di Fiumicino.
Ha conquistato e commosso tutti con la sua semplicita'; coraggioso, determinato, con il suo silenzio e il suo digiuno ha voluto rappresentare la sofferenza dei nostri Fratelli senza Voce. Il suo e' stato un gesto unico, di fondamentale importanza; sulle orme di Francesco ha manifestato cio' che aveva nel cuore: l'Amore e la Compassione per le Creature Animali, affinche' questa possa essere per tutti noi una nuova partenza.
Presto informazioni dettagliate in merito all'intera permanenza di Padre Tomasz; nel frattempo ringrazio di cuore la cara Viviana Frigino dell'Associazione PANDA che ha dato supporto logistico ed assistenza a Padre Tomasz durante la mia assenza per l'ultimo saluto a Sarah Frasconi, la nostra vicepresidente. Grazie ad Eleonora, Pierpaolo, Renato per l'eccellente report fotografico e tutti gli amici intervenuti.

da info@lamentorumeno.org

Vimercate (MI):sesta edizione di VeGANch’io

27/08/2011

Quest’anno il “VEGANch’io” si svolgerà a Vimercate (Milano) nell’area feste di Via degli Atleti, 1
il 2, 3 e 4 settembre 2011

Tre giorni di incontri, divertimento, buon cibo (biologico e sostenibile) per diffondere una nuova cultura del rispetto e dei diritti: si può vivere, e bene, senza uccidere e senza sfruttare nessuno.
Perchè una nuova idea di uguaglianza possa prendere corpo e per rendere possibile un altro mondo.
Tutti, ma proprio tutti, sono invitati a partecipare; ognuno, anche i più piccoli, avranno modo di avvicinarsi alla questione dei diritti animali in maniera amichevole e completa.

http://www.veganchio.org