Dedicato a Diana: la sua storia

by

(il 12 Agosto 2006) Quest’ estate Fausto, navigando su internet per caso o per destino capita nel sito dei cani disabili. Ed ecco la folgorazione…..Fausto scopre Diana.
  Senza pensarci due volte stampa subito la sua foto e me la fa vedere dicendomi “Questa e’ Diana, e’ in una clinica a Roma e ha assolutamente bisogno di noi”. Io, attonita gli dico “ Ma e’ paralizzata e poi e’ distante da noi più di seicento chilometri”. Riguardo la foto e mi basta un secondo per innamorarmene subito.
Quando si vuole una cosa a tutti i costi non esistono ostacoli.
Prendiamo subito il telefono in mano e bombardiamo di telefonate gli splendidi volontari di Roma, soprattutto Simona e Rinaldo del canile di Monterotondo. Loro non ci conoscevano ma a pelle loro subito si fidano di noi. Dopo la loro telefonata di prassi per accertarsi dove sarebbe andata Diana, inizia l’ iter per andare a recuperarla. I volontari sarebbero venuti a portarcela ma noi non resistevamo: la volevamo subito. Subito perchè erano appena iniziate le nostre ferie e volevamo sfruttare tutto il tempo per abituarla a noi e per conoscere bene le sue esigenze prima di riprendere ad andare a lavorare.
Eravamo impazienti e allora arrivammo ad un accordo: ci saremmo incontrati a metà strada. Evviva !!!!!
Mi ricordo come fosse ieri il 12 agosto. Pioveva, anzi diluviava e partimmo alle sei del mattino per andare in contro alla nostra Diana. Eravamo preoccupati di non essere all’ altezza della situazione ma ci rendemmo subito conto che ce l’avremmo fatta. Eravamo fermamente convinti di ciò che facevamo.
L’ incontro fu molto emozionante; ricordo con piacere i favolosi volontari Rinaldo, Annalisa e Marco che con occhi lucidi ci affidarono Diana con la promessa che ci saremmo tenuti in contatto quotidianamente. da sx: Rinaldo, Diana, Marco e Annalisa Con i loro occhi lucidi ci affidavano Diana perdendo un pezzettino del loro cuore, ma comunque felici per lei che aveva trovato finalmente una casa.
Diana conosceva loro, e noi chi eravamo? Dove la stavamo portando lontano dai suoi punti di riferimento? il lungo viaggio verso casa una breve sosta…. l'arrivo a casa la felicità si legge nei suoi occhi Mi venne una stretta al cuore quando ci fecero vedere come dovevamo pulirla (aveva un decubito enorme ormai oggi completamente guarito) e ancora di più quando vidi il suo carrellino, ma quando la vidi correre non mi sembrava vero! Aveva le zampe posteriori paralizzate ma con il suo carrellino correva libera come il vento!!!!!! Allora? Perchè considerarla diversa dagli altri cani? Ora a casa nostra e’ diventata la padrona.
Ha mantenuto tutta la sua fierezza di setter inglese; mette in riga tutti gli altri cani. Diana e Birba che giocano E’ ruffiana in modo allucinante.
E’ piena di vita, sa di essere la nostra Cocca e quindi si permette di fare tutto ciò che vuole perchè sa che glielo permettiamo. E’ deliziosa, coccolona e instancabile. E’ da due mesi che e’ in casa nostra ed e’ la cosa più bella che potesse capitarci.
Molte persone pensano che un cane paralizzato soffra, che sia un cane triste, condannato e invece noi possiamo affermare per esperienza che un cane disabile a volte e’ anche più fortunato poichè più accudito e seguito. Invitiamo anche tutti voi a provare la nostra esperienza perchè vi assicuriamo che si viene a instaurare un rapporto vero con il proprio cane, che diventa un compagno ,cosi’ intimo e speciale che dal cuore sgorga passione e fa quasi male dalla gioia che ne scaturisce.
E’ un’ esplosione di amore allo stato puro e di complicità. La vitalità dello spirito di un cane non e’ attenuata da una paralisi ma azzerata solo se si abbandona a se stesso.
Ora, mentre sto scrivendo, Diana e’ stesa qui sul divano accanto a me con il suo muso sulla spalla e la zampa sul mio braccio. E’ così bella, morbida, setosa e controlla sempre tutto quello che faccio come io faccio con lei sia quando e’ sul carrello, sia quando senza le sue ruote di supporto riesce a scapparmi ugualmente in giardino per giocare con i suoi amici pelosi.
Loro si sentono tutti uguali, sono le persone a fare la differenza. Si fanno gli agguati e lei salta come un canguro sulle sue agili ginocchia. Quando e’ sul carrello corre così forte che non riusciamo a starle dietro. Alla faccia del cane paralitico! E’ talmente vivace che abbiamo problemi di carrellini perchè giovane e incosciente com’e’ dovrebbe utilizzare dei modelli 4×4. Sale sui cordoli, sui sassi, va sulla legna, calpesta le piante, fa i buchi nel giardino poichè non si sente per niente differente a come era prima dell’ incidente . Diana e’paralizzata, io non la considero disabile ma speciale. La vedo con gli occhi dell’amore.
Qui a casa nostra i cani fanno miracoli, ora Diana sta facendo ginnastica e chissà, forse per Natale…….A tutte le persone che hanno timore o scetticismo ad avvicinarsi a un cane diciamo loro di non avere paura.
Al massimo, quello che può succedere e’ di scorgere un paio di occhioni che colpiscono più di altri in modo particolare che implorano nei loro e magari possono correre il rischio di innamorarsene. E allora scopriranno che hanno voglia di portarsi a casa quel pelosotto e di prendersene cura.
Ci sono tanti umani che abbandonano gli Animali ma confidiamo nelle tantissime persone che sono sensibili ai nostri beniamini. E ricordiamoci che in canile ci sono molti cani di razza; sono quelli che si acquistano in negozio a Natale e abbandonati poi ad agosto….
Quindi facciamo tutti quanti un giretto al canile..c’e’ una vasta scelta per tutti i gusti ovunque.
Questi cani hanno una marcia in più: hanno conosciuto la sofferenza quindi apprezzeranno di più quello che i cani più fortunati danno tutto per scontato. L’ incidente automobilistico che e’ capitato alla nostra Diana per lei non e’ stata totalmente una disgrazia.
Ora ha trovato una famiglia che la adora e può con la sua testimonianza e il suo spirito aiutare tanti cagnolini che si sentono diversi.
Diciamo a quelle persone che si trovano a dover convivere con un cane disabile che pensano all’ eutanasia , dico loro che a noi, Diana non e’ capitata, ma l’abbiamo addirittura scelta….Un bau a tutti da Diana.
BACIONI GIULY DIANA & C. Questo è quello che è successo 5 anni fa….


 

16 agosto 2011: Adesso corri, senza carrellino, sul bellissimo prato fiorito del Ponte dell'Arcobaleno con la tua amica Patty!!!
Rimarrai sempre nei nostri cuori!!!

Ciao Diana….il tuo papi e la tua mami.

La storia di Diana è stata tratta dal blog http://larcobalenodipatty.splinder.com/ che con amore e dedizione portano avanti due veri amici degli animali, Fausto e Giuliana. Vi ringrazio tanto per avermi fatto conoscere in questi anni Diana e per avermi permesso di postare qui la sua storia  e la vostra testimonianza.

Annunci

7 Risposte to “Dedicato a Diana: la sua storia”

  1. amicididiana Says:

    Grazie a te Fiore per esserci stata vicina!!
    Un abbraccio Fausto & Giuliana

  2. anonimo Says:

    man73.
    una storia bellissima,storie che si vivono solo grazie hai nostri amici a4 zampe,storie di persone meravigliose capaci di tanto amore,lo stesso che i ns amici sanno dare a noi,a volte anche di piu!!ciao diana un bacione!!

  3. Mirtillo14 Says:

    Una storia bellissima. Un grande coraggio nel'adottare una cagnolina bisognosa di aiuto, ricompensato da tanto affetto .
    Diana ora è sul ponte dell'arcobaleno ma ha potuto comunque vivere una vita felice e dignitosa. Ciao Fiore.

  4. Marilicia Says:

      Una storia bella e commovente, di quelle che fanno bene al cuore.
      Grazie per averla portata a nostra conoscenza.
      Un abbraccio, Fiore.
     

  5. picchina Says:
  6. anonimo Says:

    con le lacrime agli occhi …. una grande carezza per te, dolce diana!!!
    anche una mia amica ha acccudito per anni un cagnolino con le zampe posteriori paralizzate… ha vissuto con lei per 8 anni, felice … ora corre con diana nei prati dell'arcobaleno

    giuliana

    blog splinder : httpmadamalucricia.splinder.com

  7. ilary13190 Says:

    che carinaaa! ❤

    quando si vuole fermamente una cosa, si fa di tutto per conquistarla. e così è stato, anche se ora Diana non c'è più…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: