Che fine hanno fatto i pointer di Gusberti?

by
IL SEQUESTRO

A fine dicembre 2008 fece notizia lo scandalo di un allevamento di Ravenna di cani di razza Pointer, che venivano maltrattati e lasciati morire di fame, di freddo e indotti a sbranarsi tra loro. Gli animalisti erano intervenuti soccorrendo i cani e denunciando anche con foto e immagini la tragica situazione. L’Autorità Giudiziaria dispose il sequestro per maltrattamento dei 218 cani degli allevamenti di Campiano e Osteria di Ravenna di proprietà di G.G.Guberti.

Animal Liberation e Centro Soccorso Animali li hanno presi in consegna tutti e portati in salvo.

POINTER 3

LA VITA DEI POINTER OGGI
Da allora sono passati otto mesi,i cani sono molto cambiati, non sono più pelle e ossa, non sono più rattrappiti dalla paura, non fuggono più quando compare un essere umano anzi, quando vedono qualcuno arrivare in molti si avvicinano per salutare, per chiedere coccole ed invitare al gioco.

Ogni giorno tutti i pointer del sequestro Guberti escono per alcune ore a turno nel prato di circa 2000 metri che hanno a disposizione, corrono, saltano, scavano buche e giocano con l’acqua. Una volontaria ha portato due piscinette per cani e in tanti ci vanno a fare il bagno.

LA SITUAZIONE ECONOMICA
La situazione economica è molto seria: in questi otto mesi sono stati accuditi e curati oltre 200 cani bisognosi di tutto senza un euro di contributo da alcun ente pubblico e, trascorso il primo periodo, le offerte ricevute, naturalmente, sono precipitate.Questi cani hanno già sofferto tanto, meritano un gesto di aiuto: è assolutamente necessario.

Dobbiamo farli vivere fino a che sarà maturo il tempo in cui sarà permesso loro di andare in affido a famiglie disponibili. Alla fine dicembre 2008 durante il sequestro operato dal Nirda del Corpo Forestale dello Stato successivamente convalidato dalla Magistratura, Animal Liberation insieme al Centro Soccorso Animali di Modena hanno vuotato gli allevamenti di Campiano e Osteria di Ravenna, hanno portato in salvo oltre 200 cani. E’ stata un’impresa e un piccolo miracolo ma ora il miracolo deve compiersi fino in fondo.

La nave della salvezza sulla quale viaggia la vita dei pointer non può naufragare proprio ora che è in vista del porto. Occorre l’aiuto delle persone sensibili che comprendono l’importanza di questa vicenda sia per la vita dei cani coinvolti sia perché, quando riuscita, sarà uno dei primi esempi di sequestri dove agli animali si assicura una vita famigliare. Dopo i sequestri infatti spesso gli animali vengono lasciati in custodia allo stesso proprietario accusato di maltrattamento oppure trasferiti e richiusi per anni in altre strutture. E’ molto importante che in Italia si consolidi il nuovo iter.

Puoi dare il tuo contributo con un versamento nelle seguenti modalità:

Con bollettino postale C/C postale nr. 21 15 44 06
Con bonifico da Banca o da Banco Posta Codice IBAN IT 34 O 07601 02400 000021154406
intestato a:

Animal Liberation, Antivivisezione – onlus

Via degli Albari 2
40126, Bologna

Fonte: http://www.sensocivicocesena.com

Annunci

Una Risposta to “Che fine hanno fatto i pointer di Gusberti?”

  1. amicididiana Says:

    .::OK ANIMALI::.[..] Fonte: http://okanimali.splinder.com/ Lunedì 11 Gennaio 2010 Che fine hanno fatto i pointer di Gusberti? IL SEQUESTRO A fine dicembre 2008 fece notizia lo scandalo di un allevamento di Ravenna di cani di razza Pointer, che venivano maltr [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: