Boretto: cavallo destinato al macello vince gara di trotto

by
BORETTO (Reggio Emilia).
Era un cavallo ormai destinato a morte certa, ma l’intuito e l’abilità di Miller Zanichelli, gentleman driver per passione, lo hanno salvato, portandolo addirittura alla vittoria di un importante trofeo benefico.
Questa storia ha per protagonista un cavallo che si chiama Isler Cibar, un castrone (nel gergo ippico indica un cavallo castrato) che dal suo vecchio proprietario era già stato venduto a un macellaio.
Da un anno e mezzo non vinceva più una gara e aveva qualche problema di deambulazione. Il destino ha voluto che il suo proprietario incontrasse poi l’a mico Miller Zanichelli, guidatore borettese che, rimasto colpito dal cavallo, ha deciso di salvarlo e tentare di curarlo.
«Isler Cibar doveva essere macellato – spiega Zanichelli – ma non mi sono voluto rassegnare a questa idea, perché mi sembrava un cavallo ancora in buono stato. Allora, sono riuscito a trovare un accordo: al suo padrone, appassionato di motori, ho regalato una mia vecchia moto da cross, e lui mi ha dato il cavallo. Lui era convinto di aver fatto un ottimo affare, ma nel giro di pochi giorni ho trovato il problema che affliggeva l’animale: aveva una sobbattitura (un termine tecnico che indica una specie di infezione all’estremità della zampa, ndr) sotto l’anteriore sinistra, che non gli permetteva una corsa lineare. Si sentiva frenato, e così ho pulito e curato lo zoccolo». Dopodiché, il cavallo si è trasformato. L’intervento di Zanichelli è stato infatti così tanto risolutore da portare Isler Cibar a disputare ben sei gare nel giro di un mese e mezzo.
La prima di queste si è svolta a Bologna, il 7 novembre, e il cavallo, guidato dal gentlemen driver borettese, si è classificato al terzo posto. Dopo altri buoni piazzamenti, la grande soddisfazione è arrivata nella gara del 21 dicembre, sempre all’ippodromo Arcoveggio di Bologna, valida per il trofeo Croce Rossa Italiana. Dopo una prima manche al risparmio, nella finale Isler Cibar non ha lasciato scampo agli avversari, restando in testa dall’inizio alla fine (gara tatticamente perfetta, cavallo sicuro sul percorso e brillante in giravolta, ha commentato una rivista del settore), con grande gioia del suo nuovo padrone.

(dal web)

Annunci

2 Risposte to “Boretto: cavallo destinato al macello vince gara di trotto”

  1. amicididiana Says:

    .::OK ANIMALI::.[..] Fonte: http://okanimali.splinder.com/ Lunedì 11 Gennaio 2010 Che fine hanno fatto i pointer di Gusberti? IL SEQUESTRO A fine dicembre 2008 fece notizia lo scandalo di un allevamento di Ravenna di cani di razza Pointer, che venivano maltr [..]

  2. amicidigreta Says:

    Boretto: cavallo destinato al macello vince gara di trotto[..] http://larcobalenodipatty.splinder.com/ Domenica 10 Gennaio 2010 Boretto: cavallo destinato al macello vince gara di trotto [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: