AGGIORNAMENTO SU CESAR MILLAN, “IL SUSSURRATORE”

by
AGGIORNAMENTO SUL FAMOSO DOG WHISPERER

L’Italia dell’educazione cinofila gentile si ribella ai metodi poco consoni del famoso Dog Whisperer, Cesar Millan.
Parlammo di lui in questo post: http://okanimali.splinder.com/post/21504810
Ecco l’ultimo aggiornamento in merito preso da
http://www.csen-cinofilia.it/news/richiesta-sospensione-programma-cesar-millan-programmazione-su-sky-natgeo-wild

Richiesta sospensione programma CESAR MILLAN in programmazione su SKY NatGeo Wild

 
Interpretando il pensiero di tutti Voi e viste le numerose mail giunte in segreteria Vi informiamo che è stata presa posizione da parte di CSEN nella persona della ns. responsabile contro il programma di Cesar Millan.
Stanno prendendo posizione insieme a noi:
ANMVI (ASSOCIAZIONE NAZIONE MEDICI VETERINARI ITALIANI)
SISCA (SOCIETA’ ITALIANA DI SCENZE COMPORTAMENTALI APPLICATE)
SCIVAC (SOCIETA’ CULTURALE ITALIANA VETERINARI PER ANIMALI DA COMPAGNIA)
ASETRA (ASSOCIAZIONE DI STUDI ETOLOGICI E TUTELA DELLA RELAZIONE CON GLI ANIMALI)
LEGA del CANE
SIUA (SCUOLA DI INTERAZIONE UOMO-ANIMALE)
THINKDOG (SOCIETA’ DI ZOOANTROPOLOGIA APPLICATA)
CANI per CASO
Abbiamo invitato anche Il Ministero della Salute e Striscia la Notizia a prendere posizione in merito.
Annunci

32 Risposte to “AGGIORNAMENTO SU CESAR MILLAN, “IL SUSSURRATORE””

  1. anonimo Says:

    Ho una cagnolona meticcia di 8 anni presa al canile quasi 2 anni fa….quando è arrivata ha avuto parecchi problemi di adattamento: ansia da separazione, stress, paura degli altri uomini eccNon sono alla mia prima esperienza di cani, avendo posseduto in precedenza un pastore tedesco per 12 anni….Nel corso dei dodici anni avevo già letto libri sull'argomento dell'addestramento del cane e fatto anche alcune sedute con veterinari comportamentalisti per migliorare alcuni aspetti del mio pastore tedesco come aggressività verso altri cani e testardaggine, per cui alla fine faceva quello che voleva…Devo dire che i metodi tradizionali del cosidetto rafforzo positivo con me non hanno avuto alcun riscontro…il mio cagnolone si mangiava tutte le ricompense e poi ricominciava esattamente a comportarsi come d'abitudine…All'arrivo della nuova meticcia ho riacquistato tutti i libri possibili e immaginabili sull'argomento…ma una cosa è addestrare un cucciolo a 6 mesi d'età, un altra cosa è intervenire sul comportamento di un cane che ha 8 anni d'età, che è stato maltrattato e picchiato in precedenza sino a perdere qualsiasi fiducia nell'uomo…che non ha mai visto una casa in precedenza, in quanto relegata in un cortile o in un box e quindi non sa come comportarsi socialmente….Devo dire che per caso mi sono imbattuta nel libro di Cesar Millan "l'uomo che parla ai cani" scoprendo finalmente che non era la fine del mondo se i comandi come "seduto", "terra", "ferma", "cuccia" la mia cagnolona non li volesse imparare…tenendo conto che probabilmente aveva vissuto in un campo nomadi o comunque con gente straniera perchè apparentemente non capiva neppure le parole più semplici che tutti i cani "italiani" comprendono, come "andiamo" o "pappa"…e che ha imparato a riconoscere solo dopo mesi…Leggendo il libro di Millan sono rimasta affascinata dai contenuti: finalmente nuovi, innovativi e mi sono apparsi a prima vista qualcosa di concreto che avrei potuto provare a sperimentare man mano…Devo dire che delusa dalle esperienze precedenti ho iniziato a mettere in atto i consigli di Millan senza molta convinzione ma mi sono ricreduta…Quello che è risultato essenziale è stato il fatto di aver compreso che forse tutti i problemi della mia cagnolona dipendessero da una totale mancanza di fiducia in sè stessa….e non dal fatto che non fosse stata addestrata a stare ferma o seduta a comando come un animale da circoHo incominciato a comprendere il significato della "passeggiata" nella nuova ottica prospettatami da Millan….la passeggiata vista non come scocciatura e perdita di tempo allo solo scopo di "far evacuare" il cane, ma come momento essenziale per rafforzare il legame uomo-cane e per acquisire rispetto da parte del proprio cane infondendo nel contempo a lui fiducia e autostima….Così la mia passeggiata è diventata man mano più energica e veloce, piccoli strattoni in alto per elevare il muso dal livello del suolo e farla camminare eretta (coercizione?), piccole correzioni col corpo per impedire che stesse 3 metri avanti a me o che procedesse zizzagando (metodi brutali?), calma e sangue freddo incrociando un altro cane …..Non me ne sono neppure accorta ma in brevissimo tempo la mia amata quattrozampe ha cambiato comportamento….si è "rilassata", ha acquisito fiducia in me e negli altri: nei primi mesi nessuno poteva toccarla sul naso senza che lei ringhiasse, in quanto il naso le era stato rotto in precedenza da qualche "animale a due zampe", ora si lascia strofinare il muso da quasi tutti: all'inizio terrore della scopa (forse usavano questa per picchiarla), ora si può tranquillamente scopare anche a 2 cm da lei…ecc eccCome per incanto dal nulla il giorno precedente piangeva e guaiva se la lasciavo in casa cercando di aprirsi la porta e il giorno successivo mentre mi accingevo ad uscire mi ha guardata beatamente sdraita con l'espressione de tipo "ci vediamo dopo" e da allora mi attende al ritorno senza stress e senza saltarmi addosso al rientro….senza bisogno di lasciarli giochini precedentemente raffreddati in freezer e riempiti di pappa che a detta di molti dovrebbero essere la panacea all'ansia di separazioe e che lei guardava incredula senza sapere cosa farsene…Certo devo dire che personalmente se avessi raggiunto lo stesso risultato con il rafforzo positivo forse avrei speso una fortuna in "bocconcini" e lei sarebbe ingrassata a dismisura ma io avrei impiegato meno energie…è più comodo dedicare 20 minuti al giorno in casa a ripetere comandi che impegnarsi costantemente tutti i giorni e due volte al giorno e fare passeggiate "costruttive" di circa 1 ora…ma lei è felice! Ora passeggia a testa alta anche senza correzioni e quando rientra è stanca ma visibilmente rilassata…cerca la cuccia e fa un bel sonno…senza continuare a gironzolare ansiosamente per casa in cerca di non si sa cosa…Io ho sperimentato su me stessa il metodo Millan e mi sento capobranco e a quanto pare anche per lei lo sono…..se "mollo il colpo", a volte per pigrizia, permettendole di passeggiare come vuole lei, in brevissimo la sua ansia riprende, come se le venisse a mancare quella guida sicura che lei cerca per essere felice…Ritengo che in natura qualsiasi mamma animale utilizzi qualche piccola "violenza" non per punire ma per educare il proprio cucciolo: leggeri morsi (per noi umani riprodotti dalla mano a premere leggermente sul collo dell'animale), spostamenti fisici (per noi umani il colpettino sul fianco del cane con il nostro corpo o la punta del piede (non i calci) ecc…..dall'altra parte è difficile immaginare mamma cane o mamma gatto a elargire bocconcini ricompensatori…Ritengo anche che questo metodo sia molto più rispettoso nei confronti dell'animale rispetto ad addestramenti stile "circo equestre"..Penso che ciascuno sia libero di credere nel metodo educativo di sua scelta senza "buttare fango" su chi non si muove nel gruppo….e che questa presa di posizione contro Millan stia solo a testimoniare che forse lui ha colto nel centro dove molti hanno fallito e ora che Millan è diventato così popolare, se qualcuno come me decide di provare a seguirlo, forse è un potenziale cliente perso ed una seduta educativa a pagamento che non si riesce più a vendere con conseguenti perdite economiche…Pertanto per il momento io procedo con le metodiche Millan e mi sento di consigliare questo metodo ad altri….quando vedrò qualcuno qua in Italia gestire un branco di 40 cani tra cui rotwailer e pitbull, andandosene a spasso tranquillo in città elargendo bocconcini…magari mi ricrederò Tiziana

  2. anonimo Says:

    Boigottiamo chi boigotta Millan!!!

  3. anonimo Says:

    Vorrei capire dove stà la violenza in quello che fa Millan ???Io penso che sia unico e che non maltratti per  niente i cani …

  4. anonimo Says:

    scusate, ma si tratta dello stesso programma che guardo io sul canale 405 di sky ?? E dove sarebbero questi metodi "poco consoni" ???? Robe da matti !  Boicottare natgeo wild ?? Secondo me è pura follia.Il problema è che il suo metodo è semplice ed efficace e che ha salvato dei poveri animali destinati alla soppressione causa aggressività.Ergo, a qualcuno dà fastidio. Come si dice : il potere logora chi non ce l'ha.Invece boicottiamo chi maltratta veramente i cani : chi li lascia a casa da soli tutto il giorno, chi gli mette i vestitini manco fossero una barbi. Chi se li porta a letto e gli dà da mangiare caramelle, gelati e schifezze varie.Questi sono maltrattamenti !!  

  5. anonimo Says:

    Mi sembrerebbe più costruttivo invece di criticare solamente il metodo Millian, affiancare alle critiche un link o documentazione che spieghi metodi alternativi ritenuti più consoni.

  6. anonimo Says:

    gli state addosso così perchè forse c'è invidia che qua in italia non abbiamo una persona così ?

  7. anonimo Says:

    tutte queste associazioni italiane sono contro il programma di cesar millan….. Ma cosa cavolo succede in questo cavolo di paese?? Vedo cani ogni giorno super frustrati, viziati, aggressivi verso i propri simili e persone! Questi sono cani ke stanno bene??? Con dei padroni ke non sanno nemmeno quali siano realmente i bisogni del proprio cane! Questo è il vero schifo!quelle povere creature non sanno nemmeno socializzare con i propri simili! Questo è trattare male un cane! Cesar millan è solo un gran uomo ke dedica la sua vita a aiutare i padroni a capire(anche con troppa gentilezza) ciò di cui hanno bisogno i loro cani! Ed è logico ke con dei cani ke non hanno mai avuto limiti e confini e ke quindi sono aggressivi bisogna essere un pò più decisi! Anche xché vorrei proprio vedere uno di questi nostri bravi addestratori davanti un pit bull ke vuole ammazzare un altro cane… Cosa fa?gli lancia i biscottini da 3metri di distanza!? Comunque siete ridicoli xché se siete così sicuri dei vostri metodi non dovreste preoccuparvi di un programma tv! Con disdegno vi saluto e comunque VIVA CESAR MILLAN!

  8. Fioredicollina Says:

     non conosco questo metodo e non ho letto libri o visto puntate tv, se vorrà Aleti, che con me gestisce questo blog e ha postato questo post, risponderà ai commentatori.
    Comunque è giusto che ognuno possa esprimere le proprie idee o esperienze al riguardo e vi ringrazio per averlo fatto con rispetto ed educazione.

  9. anonimo Says:

    Salve a tutti.

    A me piace molto la natura di ogni cosa,sono amante della Natura,adoro tutti gli animali in genere.
    Ma disapprovo la Male Informazione in tutto e per tutto,e sono del parere di condannare queste persone
    che si credono,o addirittura si appropiano di un mestiere INVENTATO,addestratori di Animali.
    Non esistono in Natura addestratori di Animali,ma semplicemente schiavizzare e comprare il comportamento
    Animale,questo é quello che fanno gli addestratori-schiavizzare e comprare-…..

    Avete mai visto una Madre-(di Cani naturalmente)-che per imparare i suoi piccoli di Cuccioli li
    incentiva con dei bocconcini?,o per farlo andare da una parte o salire un qualc´osa come scale-un muretto o altro e il cucciolo non vuole farlo,che fá la Mamma?,gli dice vieni?-come fá a parlargli?,o gli dá un biscottino?,
    non credo che si sia mai visto una roba del genere—NO—-!lo prende e lo fá camminare o salire,é questo che si fá in Natura,e il comportamento e insegnamento che dá la Mamma,e allora perché non farlo anche Noi? é quello che ci insegna la Natura,amiamo la Natura é tutto il loro insegnamento,é tutto va alla grande.
    Mi occupo di Cani da oltre 40 Anni,e la migliore scuola per imparare il loro comportamento é vivere
    i vari momenti dalla nascita allo svezzamento con la madre e i Fratellini-Sorelline fino ad arrivare
    a etá adulta diciamo un Anno,questa é la vera scuola che ti fa capire come agire comportarti e dargli
    i vari comandi senza influenzare minimamente il loro comportamento animale e farsi rispettare senza
    parlare,senza PUNIZIONI,senza Mai dico Mai alzare le mani o la voce per picchiarli e non solo,
    ma solo atteggiamenti sia del corpo e indicazioni con il dito,
    per far sí che capisca cosa vuoi che lui faccia,se vuoi che lui vada da una parte
    basta solo che indichi col dito dove lui deve andare,aprire la mano se vuoi che lui stia fermo o in alternativa fare un sibilo autoritario con la bocca,usare un qualsiasi tipo di fischio per chiamare o richiamare il cane
    o chiamarlo per Nome,vivere alla giornata con lui non é mai lo stesso,giocare e insegnarli i vari comportamenti
    é un incentivo di soddisfazione per me e per lui,e non abbuffarlo dalla mattina alla sera solo per imparargli
    stai fermo-vieni-lascia e altre cose del genere che in natura giá sanno come fare,sta solo a noi capire
    il modo piú semplice e naturale ad impartigli i vari comandi.
    Abito in un appartameto,ed ho sempre avuto cani nella mia vita di varia grandezza anche cani definiti aggressivi,
    mai avuto problemi,anzi tanti amici e vicini mi chiedono consigli sui propri cani,e i miei consigli non si differiscono dai consigli e insegnamenti di Cesar Millan.
    Vi ricordo-mai e dico MAI bastonare o dargli una manata al proprio cane,o come dicono in tanti di arrotolare
    un giornale e dargliele sul sedere,niente di piú disumano e innaturale,amate il vostro Cane e mettetevi al
    loro stesso livello anche perché loro non sanno mettersi al nostro livello,non tutti sono in grado
    di allevare o meglio ancora,possedere uno di questi Amici-Cani-,sono pochi pochissimi che li sanno capire e rispettarli per quello che essi sono,se non lo sapete fare come Natura insegna desistete ad avere un Cane-non fa per Voi- e non date parere assurdi e controNatura di come convivere con un Cane,non si puó cambiare la sua Natura di essere un Animale,ma prendendosi la responsabilitá che esso assume nella nostra vita Umana. 

  10. Fioredicollina Says:

    grazie per questa testimonianza diretta che ho letto con interesse.

  11. anonimo Says:

    Sono l'admin del blog (°Aleti°) e rispondo ai commenti anonimi (un nome no?).
    Prima di giudicare Millan "UN GRANDE", per cortesia, guardatevi BENE i video del suo lavoro. Lui USA il collare elettrico. Lui USA l'impiccagione. Lui usa l'INTIMIDAZIONE.
    MA CHE RAZZA DI AMORE PER GLI ANIMALI E'???????????????????????????????????????????????????????
    Se è vero che siete istruttori o educatori ed approvate queste tecniche, per me siete dei pessimi istruttori ed educatori. Punto. Non c'è storia. Sarò assolutista, ma certe cose non le tollero. E parlo da educatore.
    E con questo non voglio assolutamente dire che approvo il rimpinzamento del cane per lavorare con quest'ultimi. Ok bocconi nel momento in cui gli si chiede molto, ma l'educazione ed istruzione del cane va ottenuta attraverso il lavoro di collaborazione e relazione, motivando il cane con le cose che più ama fare. Io lavoro in obedience con uno dei miei cani, principalmente col gioco. Io lavoro con un cane della ex lista nera (mezzo pitbull) con serissimi problemi comportamentali d'aggressività, senza aver mai minimamente alzato un dito o averlo rimpinzato.
    L'educazione è ben altra da quella che propone Millan.
    Non è assolutamente vero che la madre dei cuccioli per farli avanzare o spronarli a fare determinate cose, li piglia o li spinge. L'esempio potete vederlo anche quando uno dei vostri cani (anche adulto) imita un altro cane di cui ha fiducia e che rispetta. 
    La madre è UNA GUIDA.. è un ESEMPIO da seguire. E noi non dobbiamo diventare i LEADER, I CAPI del cane. Noi dobbiamo essere una GUIDA.. la persona a cui il cane fa riferimento nel momento di difficoltà, perchè noi abbiamo la soluzione del problema e possiamo guidarlo. Esattamente come la madre o un altro membro del branco di cui il cane ha fiducia.
    L'invidia fa parte di un altro pianeta parlando di Millan.
    Se volete vedere lavorare una persona che ci sa davvero fare coi cani aggressivi venite, come ho già fatto io, a vedere un corso della Stockdale e poi ne riparliamo.
    E' imbarazzante sentire persone che dicono di amare i cani e di conoscerne l'etologia quando alcune cose così banali non le conoscono o fanno finta di non vederne altre. E' vergognoso!
    Se avete risposte in proposito potete scrivere qui sotto o contattarmi direttamente alla mia mail privata. Io vi risponderò ben più che volentieri.
    aletogn@yahoo.it

  12. Fioredicollina Says:

    Grazie Aleti per il tuo intervento in quanto so che sei personalmente aggiornata  e coinvolta in questo tema.

    Io personalmente pur avendo un cane non sono molto afferrata con l'istruzione o i vari problemi di comportamento, ammetto che l'ho viziata la mia Kim, ma il troppo amore ci fa commettere degli sbagli!

  13. anonimo Says:

    è interessante come il geniale Cesar Millan riesca a far saltare i nervi alla lobb dei veterinari-addestratori italiani (che notoriamente sono il fanalino di coda dell'europa, figuariamoci rispetto agli USA), tanto da chiedere a gran voce la CENSUR di un programma! ma dico, avete mai studiato una branco di lupi? o di Dingo? avete notato il frequente ricorso al ringhio, al morso per rimettere al loro posto i membri che tentano di scalzare l'ordine gerarchico? Finalmente Millan ha portato al grande pubblico un metodo che sfrutta la natura, la psicologia canina, non quella umana, e sono convinto che tutti quelli che ora protestano vivacemente, tra una decina di anni dovranno borbottare tra se e se visto che il metodo naturale sarà utilizzato da tutti! Il collare elettrico non è un dogma, come non lo è l'uso della forza ma non per spezzare la volontà e il comportamento del cane, ma per renderlo un individuo felice, sano e integrato come gregario nel branco famigliare, è l'abuso di qualunque tecnica o soluzione a fare danni, non un uso consapevole, sporadico e mirato.

  14. anonimo Says:

    secondo me esagerate…io non ho visto violenza sui cani ma entrare nella mentalità canina… e i cani non sono affatto terrorizzati…siete un pò esaltati!

  15. anonimo Says:

    Inoltre non usa il collare elettrico… non utilizza l'impiccagione (accidenti che termine grosso che hai usato) e non usa l'intimidazione…amore per gli animali? ma vi rendete conto di cosa dite? gli esseri umani sono i soli animali a provare amore…come capirebbe il mio amore un cane? esaltati!

    firmarmi? ma non ne vale la pena….

  16. anonimo Says:

    se parlate male di quel programma…..secondo me siete malati….semplicementi finti animalisti perbenisti bigotti….ma che razza di blog….SOSPENSIONE DEL PROGRAMMA …IO INVECE VORREI CHIEDERE LA SOSPENSIONE DI QSTO BLOG

  17. anonimo Says:

    Sono l'admin di Okanimali.
    E' un pezzo che non seguo il blog, che è in mano a Fioredicollina, ma ho appena letto le ultime risposte su Millan.
    Rispondo con una frase che in questo caso ci sta proprio ad hoc..:
    "Uno sciocco trova sempre uno più sciocco che lo ammira."
    Nicolas Boileau
    Niente da stupirsi quindi, perchè a sto mondo ognuno può fare e credere in ciò che vuole. Ma NON sugli animali. E' intollerabile, per quanto mi riguarda, la violenza, soprattutto se inguistificata, su di loro. Non esisite proprio.
    Quindi rispondo a tutti con un video, visto che gli estremisti ci sono sempre ed a parole pare siamo tutti bravi.
    FACCIAMO PARLARE I FATTI. ECCO CHI VENERATE:



    Anzi, ora riprendo in mano le redini del blog per un altro post, per evidenziare questo video. E' guerra aperta, ve lo dico.
    Se volete un confronto con me potete scrivermi alla mia mail personale: aletogn@yahoo.it
    Sarò felice di rispondervi.
    °Aleti°

  18. anonimo Says:

    ma quale violenza sugli animali!!! allora una madre ke da 2 sberle al figlio sta facendo violenza???? cazzo dite

  19. anonimo Says:

    Non sono un esperto, ma vorrei senza alcuna polemica far notare che gli animali di cui Cesar Millan si occupa hanno serie problematiche.

    Vorrei pertanto sapere specialmente da chi lo critica quale metodiche ritiene più opportune o adatte in questi casi.
    Inoltre vorrei ricordare che i cani sono animali sociali pertanto per me un cane che non sa relazionarsi con i suoi simili ha dei problemi.
    Io ho 4 cani. Sono cresciuti insieme. Spesso osservo il loro comportamento e rivedo in loro quello che Cesar cerca di fare capire inutilmente a noi umani. Tra i cani c' è un capo branco. Comanda lui e se per farsi rispettare deve usare la forza, lo fa. Tra i miei cani ho capito chi comanda perche il mio Ringo  gira tra loro con aria indifferente e autoritaria. Vi racconto questo episodio: un giorno mentre gli davo da mangiare, uno dei quattro ha osato sfidare il capo avvicinandosi alla sua ciotola e lui ha reagito ringhiando e puntando il suo muso sul collo del malcapitato costringendolo a mettersi sdraiato a pancia in sù.Ma sopra di lui ci sono io. Lo so, A me permette di toccare la sua ciotola mentre mangia e si mette a pancia in sù quando lo accarezzo. E' sucesso tutto un giorno per caso quando ancora giovane mentre volevo fargli fare il bagno ha tentato di modermi. Non so neanch'io come, ma per istinto lo ho afferrato al collo e gettato a terra. Lo tenevo fermo così mentre lui guaiva e si dimenava. Da allora abbiamo un rapporto stupendo. Lui riconosce in me il suo capobranco e così anche gli altri.  Avrei dovuto forse farmi mordere?  
    Non sapendo, avevo messo in pratica il metodo Cesar. Ora ditemi il mio atteggiamento è stato crudele? Io penso proprio di no. Non sapendo ho usato solo il loro linguaggio e ci siamo capiti subito. Inoltre permettettemi di aggiungere che premiare un cane  con un biscottino non ha nulla di educativo.       

  20. anonimo Says:

    Quello che vi sfugge in maniera incredibile è che la Natura ha le sue regole e Cesar Millan si presenta ai cani con problemi seguendo ciò che Madre Natura insegna: i cani necessitano di un capobranco o, in Natura, sarebbero nel più completo sbaraglio. Se un essere umano decide di avere un cane, deve comprendere che strappa un animale da un sistema millenario per introdurlo in un mondo, quello umano, completamente diverso. Introdurlo come fosse un essere umano è il più grande errore e trauma che si può creare alla natura dell’animale. Su questo punta Millan e non è assolutamente vero che non analizza il perché dei problemi del cane. Forse non avete mai visto il programma per intero, mi sorge questo dubbio, in quanto la storia del cane e dellì’addozione fino al manifestarsi del problema, è la priorità di Cesar Millan. Se il 25% delle riprese viene cestinato, dato dichiarato da Cesar e produzione, è perché, purtroppo, ci sono casi irrecuperabili e molti cani finiscono con l’essere soppressi. Ricordiamo che fu la famiglia Smith (Will Smith) a volere Millan, dopo decine e decine di addestratori che fallirono nell’impresa di domare la pericolosa irrequietezza del cane di famiglia. Ora, se vogliamo fare i soliti italiani che vedono il male nel 25% contro il 75%, quando siamo circondati da fatti che sono al 100% nel male, allora è il solito comportamento per cui il mondo dovrebbe essere perfetto, quando siamo i primi animali imperfetti presenti sulla terra. Tutta questa messa in scena è ridicola e fine a se stessa: in America ci sono migliaia e migliai di persone, famiglie, bambini e cani che devono la loro sicurezza, tranquillità, vita, grazie a Cesar Millan… mettetela come volete, ma voglio proprio vedere chi fa altrettanto da una vita con gli stessi risultati e ricordatevic he in USA c’è un ente di controllo quando in programmi e film vengono “usati” animali, che sovraintendono e supervisionano il registrato in tempo reale. E le parole di persone, magari buttate al di fuori della trasmissione, per motivi esterni alla questione, che spalano m****a per invidia o rancore, ne è pieno il mondo per ogni trasmissione registrata dalla nascita della televisione. Millan fa il possibile per educare cane e proprietari che, con atteggiamenti sbagliati o no, rischiano, in primis, di rovinare la vita di un cane, persone o alòtri cani, fino ad arrivare alla soppressione. Occupiamoci di cose più reali e vicine a noi.

  21. anonimo Says:

    Io penso che prima di scrivere certe cavolate bisognerebbe quanto meno informarsi! Ecco il “famigerato” collare (spacciatop per elettrico): http://www.navigadget.com/wp-content/postimages/2006/03/gpf4676.jpg (una delle tante ASSURDE ACCUSE al metodo Millan)
    Un collare con GPS che Millan consiglia e usa su cani che hanno il vizio di SCAPPARE dai proprietari e che rende possibile la visualizzazione della posizione del cane tramite internet e cellulare! Millan sta sulle palle a molti addestratori e veterinari che sono stati “rovinati” dai recuperi su cani già marchiati come “solo da sopprimere”! Vi rimando a questa discussione per altri chiarimenti: http://ilblog.codealvento.it/2009/10/cesar-millan-vanifica-il-nostro-lavoro/ . Certo è incredibile come la gente abbocca a qualsiasi cosa senza la minima informazione a priori,finendo per diffamare persone serie e lodevoli. Adesso voglio vedere se verrà fatta una campagna di riabilitazione dell’immagine di Millan,dopo averla così incredibilmente infangata! Mhà…

  22. anonimo Says:

    Mai visti metodi violenti, dubito che se ci fosse stato il minimo dubbio in tal senso che national geo e le altre reti che hanno comprato il programma in tutto il mondo lo avrebbero mai fatto.
    Sono convinto altresi' che e' spiazzante e umiliante per i nostri "poveri" addestratori falliti ( non tutti ) vedere che la gente apprezzi i suoi consigli e per di piu' che siano il piu' delle volte efficaci. hanno messo loro in giro queste voci false e hanno protestato con le loro associazioni.
    Angelo ( educatore ) segui anche tu gli pseudo animalisti educatori cinofili? Credete che vi porti via il lavoro e i soldini che accendete queste polemiche contro Cesar? Non credo neanche io che vada seguito in tutto e per tutto perche' non tutti i cani sono uguali,  cosi' come i loro padroni, ma ad addestrare un cucciolo sono tutti bravi, basta avere esperienza e buonsenso!
    Ma con dei cani adulti e aggressivi ?
    Cesar e' un rieducatore (non che non sappia esser un educatore). In 21 anni di carriera ha rieducato piu' di 2000 cani, e tra questi molti aggressivi che sarebbero andati incontro alla soppressione come da legge negli usa, molti di piu' di quanti tu e i tuoi colleghi riuscireste a salvare con l'immaginazione in 3 vite da educatori. Metodi violenti? ma quali? il collare elettrico? e' un collare con gps per localizzare il proprio cane,  http://www.navigadget.com/wp-content/postimages/2006/03/gpf4676.jpg 
    un po' caro pero' lo vendeva anche sul suo sito. Violenza ? su 2000 padroni ha avuto una sola denuncia da una signora perche' il suo cane si era ferito a una gamba sul tapis roulant dopo averlo lasciato al centro per una settimana, una denuncia per questo mi fa ridere sinceramento con tutto il rispetto. E' stato premiato da diverse fondazioni benefiche e animaliste, nonche' dalla Yale University che non sono il vangelo ma nemmeno gli ultimi degli ignorantoni! Solo negli stati uniti nel 2010 ci sono state 33 persone uccise dai loro cani di famiglia, http://en.wikipedia.org/wiki/Dog_attack_fatalities_in_the_U.S.
    e moltissimi di piu' quelli che, seguendo consigli di educatori inefficenti e impotenti, hanno soppresso i loro cani x non rischiare.
    basta guardare il suo branco di cani salvati (e sottolineo salvati gratuitamente) per capire l'abissale differenza che passa tra voi (pseudoeducatori) e lui, non riuscireste a farli convivere senza il morto per piu' di 20 secondi, figuriamoci utilizzarli per rieducare cani; spesso maschi di razza, aggressivi e non sterili …. 
    … ma questo lo sapete gia'con la vostra esperienza da dogsitter !
    i miei saluti

  23. Fioredicollina Says:

    Non replico a questi commenti anonimi….è giusto che ognuno esprima il proprio pensiero, anche se in questo caso mi sembrano un pò tutti di parte, forse che l'u.a. sia sempre il medesimo?

  24. anonimo Says:

    Fioredicollina leggo adesso questo blog e (almeno nella mia pagina di scrittura del post) è impossibile cambiare il nome,viene automaticamente  scritto utente anonimo.Detto questo,vorrei dire anch'io la mia su Millan.
    Io sono convinto,come molti altri che hanno scritto su questa pagina,che Millan sia stato l'unico che abbia fatto centro con metodi NATURALI il più possibile. Nel suo ultimo libro "Uno di famiglia " parla molto di come tirar su un cucciolo,parla anche del fatto di vaccinare il cane una volta ogni 3 anni e non ogni anno,come la maggior parte dei veterinari ci impone.perchè? perchè il vaccino costa,loro guadagnano! 
    Vedete come tutto gira attorno al guadagno? Quello che voglio dire è che anche gli ADDESTRATORI ( cosi si dicono) guadagnano ogni volta che il poveretto porta il cane a mangiare biscotti,perciò se il metodo Millan,con me funzionante al 100% è la sola cosa necessaria,loro non mangiano più! 
    Questo intimorisce gli addestratori,e tutte le compagnie che fanno soldi con metodo di addestramento e somministrazione di farmaci cosi giusto per fare.Parlo a voi,addestratori: dovete riconoscere che un padrone normale ha solo bisogno dei 3 libri di Millan,e magari qualche video per capire i movimenti.non ha bisogno di spendere 250 euro per 12 lezioni di addestramento.Grazie per l'opportunità di scrivere in questa pagina,cordiali saluti
    ENRICO

  25. Fioredicollina Says:

    Gentile Enrico (mi fa piacere che abbia messo il nome almeno!)  dato che io non sono informata sul metodo Millan non mi sono espressa come vedi in merito, il post lo ha scritto Aleti  che mi ha 'passato ' la mano per il blog dato che non ha tempo di seguirlo, visto che l'argomento interessa le dirò di 'passare' per rispondere a questi vs. commenti in proposito….
    personalmente non ho letto manuali o fatto corsi, amo e rispetto la mia cagnolina e tutti gli animali e questo non ce lo può insegnare nessuno!

  26. anonimo Says:

    mi sembra assurdo e ridicolo, ma queste associazioni guardano il programma? a meno che dietro ci sia tutta un'altra realtà e allora mostratela, non ho mai visto collari a strozzo millan non li usa "illusion" nonè a strozzo, mai visto calci, solo un colpetto che serve a distrarre il cane, il tocco è dato con le dita !!!!! ma di cosa stiamo parlando????invidia?????

  27. anonimo Says:

    Riprendo la mano su questo blog solo ed esclusivamente per rispondere ai commenti di questo post, essendo stato scritto da me e perché Fioredicollina non è a conoscenza di questo personaggio.. 
    Risponde quindi l'admin di questo blog "aleti".
    Ripeto sempre le stesse cose. So che ci sono fanatici inseguitori di questo insolito personaggio.. ma purtroppo c'è da ammettere, nell'umiltà del caso, che queste persone non sono educatori professionisti.. ci posso scommettere quello che volete!!! Che non si occupano di cani aggressivi. Che non hanno frequentato scuole di educazione ed istruzione moderne.
    Per carità, ci sono ancora i seguaci delle vecchie metodologie in giro: strattoni, schiacciare il sedere del cane per fare metterlo seduto, uso dello strozzo per non tirare, ecc.
    Ma queste persone seguono la vecchia scuola e si son fossilizzati su metodi che ora vengono considerati in Italia come maltrattamento.
    I metodi alternativi ESISTONO
    Le conoscenze sulla comunicazione del cane E' CRESCIUTA.
    Guardando un qualsiasi video di cani su youtube, chi ha queste conoscenze sui segnali di pacificazione e calmanti, anche se non è presente in quel momento, riesce a cogliere lo stress dell'animale.
    Come lo stesso avviene a chi li sa leggere nel mondo del cavallo, non lasciandosi intortare da video sulla monta senza sella né morso.. perché basta un segnale della coda per capire come quello è stato insegnato incivilmente! Ma bisogna AVERE COMPETENZE PER GIUDICARE.
    Non voglio star qua a cercare di convincere chi ha il paraocchi.. perché purtroppo a molte persone sembra una causa da difendere questa ostilità nei confronti di Millan… senza voler ammettere che, come in tutte le persone, insegna del buono e del cattivo.
    Se proprio volete vedere qualche pseudo guru in tv per seguirlo col paraocchi, buttate un occhio al lavoro della Stilwell.. che almeno non usa i metodi coercitivi di Millan e spiega perché molte cose che fa Millan non sono corrette (di cui, tra l'altro, Millan ha fatto la nuova stagione di puntate riprendendo la tipologia del lavoro della Stilweel, su alcune cose).
    Io rilascio la mia mail (aletogn@yahoo.it), nel caso qualcuno volesse scrivermi privatamente per continuare la discussione, perché questo blog è in mano a Fiore… rendo noto che finora non ho mai ricevuto mezza risposta, eh.. e tutti i commenti qui scritti son TUTTI anonimi. Complimenti. 😉

  28. Fioredicollina Says:

    Grazie Aleti per questo tuo intervento.
    Spero che se qualcuno voglia riprendere la discussione ti scriva direttamente e non in veste anonima in questo post .
    Ciò premesso, c'è ancora la libertà di pensiero ed io non censuro nessuno, però il rispetto reciproco è buona cosa. grazie.

  29. anonimo Says:

    Io penso, e sono certo di non sbagliare perchè ho una certa esperienza in fatto  di cani, che sicuramente, quello che è visibile negli episodi in tv sia solo una piccola parte, questo è innegabile. Che un cane rimuova certe abitudine condizionate da tempo, in breve tempo è assurdo. Si tratta di un lavoro di settimane , mesi stabilendo dei programmi giornalieri e risultati su dei termini di tempo.Vi ricordo che i cani, sono anlimali che hanno una specifica attitudine a farsi condizionare, a prescindere dalla razze e che se non vi è un addestrament odi base, assumono un vissuto che rispecchia l'esperienza di ogni giorno, ascoltando quella parte istintiva predominante, visto che non hanno altri riscontri. Dopo qualche anno, è così radicata( come per il resto, anche negli umani) da essere difficilmente ricondizionabile. Infatti, in america hanno il simpatico vizio di sopprimerli se divengono un problema per la comunità. Recuperare un cane, specie un cane che magari ha molta insicurezza che sfocia in aggressività è un'impresa ardua. La maggior parte del lavoro è quello del padrone, non certo di un addestratore anche molto in gamba, che fornità solo ed esclusivamente un metodo e dei consigli utili. Millan, per quello che ho potuto vedere, fa un lavoro molto commerciale, visto in tv. Non sono al corrente di collari elettrici o altri metodi coercitivi. Però so per certo che centr idi addestramento in Italia ( li ho visti personalmente al lavoro) sono a dir poco duri per molti cani. Il problema che non comprende la gente, è che cani, specie di grossa taglia, non sono degli allegri cartoni animati, pupazzi umanizzati, ma sono esseri viventi, con istinti, con emozioni di paura, con un sistema nervoso che si attiva in presenza di determinati stimoli e si disattiva, quando l ostimolo cambia, oppure scompare. Prima di intraprendere una campagna per o contro, vi consiglierei una maggiore informazione sui cani e sulle attività di addestramento. Le attività di Millan, ripeto, possono anche sembrare minacciose ad alcuni, o ottime per altri, però è sempre un programma, ci sono delle nozioni teoriche corrette, una pratica che in ogni caso, è frutto di alcune inquadrature adatte, però in linea di massima, non mi pare cos' minacciosa come leggo nei post di alcuni. Certo, è sempre un programma di un'ora. Purtroppo molte persone comprano o prendono un cane in affido, senza sapere esattamente quello a cui vanno incontro. Ed alla fine, come succede, ci ritroviamo con tanti abbandoni e tanti randagi.

  30. Fioredicollina Says:

    trovo giusto questo esporre il proprio parere con civiltà e democrazia.

  31. anonimo Says:

    a mi m gusta muchos los progarmas de cesar y por eso quiero contactarlo para que me ayude con mi perro ,que es un stanfor y es muy bagresivo y creo que el unico en el mundo con la capacidad de ayudarne es cesar ..no m pirdo ni un programa..poe favor cesar necesito de tu ayuda—gracias ven presto a italia

  32. anonimo Says:

    credo che chiunque getta fango su cesar millan non si è mai presa la briga di leggere un suo libro perchè altrimenti si renderebbe conto che chi lo ha scritto ama profondamente gli animali e la natura, in particolar modo i cani a cui si dedica tutti i giorni tutto il giorno con grandissimo impegno fin dalle prime luci dell'alba. certo è più facile dire sitz o platz o fuss e pretendere l'ordine e l'obbedienza ripetendoli fino allo sfinimento, piuttosto che uscire (coin fredddo, pioggia, vento, neve…) e camminare.Ma camminare, non fare 2 passi, camminre come madre natura farebbe fare ai cani se fossero liberi, se potessero seguire il loro istinto naturale.basta soffermarsi ed osservare gli animali e come si comportano per capire che cesar millan probabilmente ha suscitato l'invidia di chi si occupa da sempre di cani usando solo il propro punto di vista e non quello dei nostri amici.anche se codesti signori partono probabilmente da un affetto per i cani e da buone intenzioni, sarebbe necessaria una maggiore dose di UMILTA' e rispetto per chi non esprime pareri conformi ai propri. forse sarebbe un modo per crescere ed accrescersi dentro e chissà, magari, con sorpresa, si accorgerebbero di capire di più il proprio cane che  dedica loro interamente la sua vita.Non si merita forse un tentativo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: