Archive for dicembre 2008

31/12/2008
Image Hosted by ImageShack.us
….ma senza i botti é?!
Auguri a tutti i nostri amici di blog ! 
Aleti e Fioredicollina
Annunci

Basta con i botti di Capodanno!

29/12/2008
Riporto integralmente l’articolo apparso sul quotidiano "La Repubblica" del 28 dicembre 2008


CAPODANNO: LAC, NON ACQUISTATE I BOTTI; UCCIDONO ANIMALI


La Lac, la Lega per l’abolizione della caccia, lancia un appello: a Capodanno, non acquistate i botti. I fuochi artificiali, infatti, "sono causa di morte, ferimenti e traumi per cani, gatti, animali domestici e uccelli". Il concetto è questo: "Chi ama la natura e gli animali, preferisce il botto dello spumante". La Lac spiega che "negli uccelli un botto causa uno spavento tale che li induce a fuggire dai dormitori (alberi, siepi e tetti delle case), volando al buio alla cieca anche per chilometri, andando a morire sfracellati addosso a qualche muro, albero o cavi elettrici; quelli che riescono ad atterrare o a posarsi in qualche albero spesso muoiono assiderati a causa delle rigide temperature invernali ed alla mancanza di un riparo". Nei gatti, e soprattutto nei cani, un botto "crea forte stress e spavento tali da indurli a fuggire dai propri giardini e recinti, per scappare dal rumore a loro insopportabile, finendo spesso vittime del traffico o di ostacoli non visibili al buio". Negli animali degli allevamenti come mucche, cavalli e conigli, le conseguenze delle esplosioni possono provocare nelle femmine gravide addirittura l’aborto da trauma da spavento. Cani, gatti e piccoli animali domestici si spaventano quasi a morte per i botti della notte di San Silvestro: "Ciò è dovuto in particolare alla loro soglia uditiva infinitamente più sviluppata e sensibile di quella umana". Infatti, spiegano, "l’uomo ha un udito con una percezione compresa tra le frequenze denominate infrasuoni, intorno ai 15 hertz, e quelle denominate ultrasuoni, sopra i 15.000 hertz. Cani e gatti, invece, dimostrano facoltà uditive di gran lunga superiori: il cane fino a circa 60.000 hertz mentre il gatto fino a 70.000 hertz". A San Silvestro chi possiede cani e gatti deve seguire alcuni accorgimenti: se si tratta di gatti, è bene rinchiuderli in luoghi tranquilli (garage, bagno, ecc.), possibilmente chiudendo le finestre in modo che anche i bagliori, oltre ai rumori, siano diminuiti; comportarsi in modo del tutto normale, soprattutto nel caso dei cani, senza cercare di rassicurare e di accarezzare l’animale se questo mostra paura; se il cane vede che il proprietario non si agita, di conseguenza si sentirà più tranquillo. La LAC pertanto invita i cittadini a non acquistare i botti in modo da salvare centinaia di migliaia di animali dalla morte, da probabili incidenti e da traumi da stress.Chi malauguratamente avesse già acquistato i botti eviti almeno di utilizzarli con il buio (quando gli uccelli dormono nei vari ripari) ed in prossimità di alberi, cespugli e case dove sono tenuti cani, gatti ed animali domestici.


FACCIAMO IN MODO CHE ANCHE LORO POSSANO FINIRE L’ANNO BENE!
LEGGETE QUI utili consigli!


SOVERATO – SMARRITO CICCIO tipo golden retriver

28/12/2008
MASSIMA DIFFUSIONE A TUTTI I VOLONTARI CALABRESI
SOVERATO
SMARRITO MASCHIO GIOVANE PELO MEDIA LUNGHEZZA MARRONCINO CON PETTO BIANCO
CICCIO E’ SCAPPATO IMPAURITO DAI BOTTI IL 24 DICEMBRE DA CIRCA DUE ANNI ERA STATO ADOTTATO AL CANILE DI POMEZIA, ERA CON LA FAMIGLIA DAI PARENTI IN CALABRIA PER LE FESTE.

LA FAMIGLIA E’ DISPERATA CHIAMARE CI SONO VOLONTARI IN ZONA O ASSOCIAZIONI??? DOVE POTREBBE ESSERE PORTATO??
CANILI CONVENZIONATI??
LUIGI 329-7428228 – 347-4956667 FRANCESCA
info@aiutauncane.it – sansonetto@alice.itImage Hosted by ImageShack.us

Servono urgentemente coperte !!!

28/12/2008
Dall’Associazione "Noi Animali di Polverigi" (AN).

Ciao ragazzi,la nostra Associazione sta raccogliendo con urgenza coperte, asciugamani, lenzuola, teli, maglioni, cappotti o quant’altro possa essere utile a riscaldare le cucce nei canili di Mirabello Sannitico in Molise e Colle Altino in provincia di Macerata. Con le temperature che vanno sotto zero molti vecchietti rischiano grosso, se avete roba vecchia o che non usate, anche con buchi o un po’ rovinata purchè pulita, chiamatemi o portatela direttamente presso la nostra sede di Polverigi – Cell. 339.6248775.GrazieTiziana
 
— Coordinamento Associazioni Animaliste Regione Marche – Internet: http://www.caarm.it– Coordinamento Associazioni Animaliste Regione Marche – Internet: http://www.caarm.it

Allevamento lager ad Osteria (Ra) : petizione

28/12/2008
Presso la località di Osteria, comune di Ravenna, è situato l’allevamento del veterinario Giorgio Guberti, che alleva pointer da vari decenni.
Il metodo che utilizza questo personaggio è quello della "selezione naturale", ovvero non garantire agli animali alcun tipo di sostentamento (nè cibo nè acqua) in modo che sopravvivano solo gli animali più forti.
Sono presenti oltre 200 cani, tutti scheletrici e terrorizzati. Sono tutti infestati di parassiti, molti sono malati, presentano tumori, tumefazioni, cecità e altre patologie.
Buona parte dei cani è chiusa in piccoli box dove la pavimentazione è costituita dalle deiezioni dei cani che si sono solidificate e stratificate durante gli anni, tutto l’allevamento è coperto di melma e fango, e non c’è traccia di  cibo, ciotole o acqua.
Ci sono anche numerosi cuccioli, molti sono stati rinvenuti in un box completamente privo di luce. Disseminate a terra ci sono carcasse di pollame e conigli che si presume vengano lanciati agli animali. Sono stati trovati anche resti di cani.
Giorgio Guberti è stato già processato e assolto nel 2003 per le accuse di maltrattamento. Forte anche della perizia del preside della facoltà di Veterinaria dell’Università di Bologna, tale processo non ha avuto conseguenze, ma gli ha al contrario creato un precedente che gli ha permesso di continuare a fare il suo "lavoro".
Tra l’altro, gli allevamenti in suo possesso sono due, l’altro è a ridosso di casa sua e non c’è stata possibilità di visionarlo, ma ci è stato garantito che i cani sono nelle stesse condizioni. In questo secondo allevamento sono presenti anche dei cani levrieri.
Martelliamo le autorità competenti (sindaco, Asl e tutti quelli che potrebbero fare qualcosa) per chiedere con urgenza che i cani possano essere quantomeno curati e nutriti e che Giorgio Guberti non possa più accedere all’allevamento.
C’è un’ordinanza che gli impone di chiudere l’allevamento entro tre mesi, ma conosciamo bene i tempi della burocrazia e della legge. In più, una volta chiuso l’allevamento, chi si prenderà in carico questi cani, malati e spaventati? Il comune ha già detto che non intende spendere centinaia di
migliaia di euro per un allevamento privato.
I volontari di Animal Liberation, per il secondo giorno consecutivo, hanno sfamato e abbeverato i cani dell’allevamento E.N.C.I. di Giorgio Guberti e censito presenti nella struttura, tra cuccioli e adulti, 250 individui.

L’associazione Animal Liberation chiede al Sindaco Fabrizio Matteucci, in base agli obblighi incombenti del D.P.R. 31/3/79 e all’ASL per le sue specifiche competenze:

a) l’immediato intervento per effettuare le cure necessarie ai cani che mostrano evidenti patologie;

b) di consentire ai volontari delle associazioni animaliste l’accesso, al fine di poter continuare a somministrare agli animali cibo e acqua, di cui sono completamente privi, nella struttura fuori legge sia penalmente che amministrativamente;

c) di inviare proprio personale per rimuovere le stratificazioni di deiezioni e feci e di bonificare il terreno paludoso, nonché dotare gli animali dei ripari adeguati previsti dalla legge, cosa della quale sono del tutto privi;

d) di programmare immediatamente in collaborazione con le associazioni animaliste un piano di adozioni delle decine di cuccioli segregati in umide celle di cemento al buio, pavimentate di deiezioni degli stessi.

Firma e fai girare questa petizione, grazie!
vi invito a collegarvi al link
http://www.sottoscrivo.com/34_allevamento-lager-di-osteria-ravenna-di-giorgio-guberti.htm

iscrivetevi (bastano pochi minuti) e poi firmate la petizione.
E’ importante! Grazie

AGGIORNAMENTO DI LUNEDI 29.12 :
Appello da Animal Liberation:

Riguardo all’allevamento Guberti di Ravenna, questa mattina (lunedì 29 dicembre)  è stato posto sotto sequestro dai Nirda. Possiamo quindi iniziare i trasferimenti dei cani presso rifugi e associazioni disponibili ad accoglierli. Vi preghiamo di segnalarci al più presto le disponibilità , è molto urgente, piu’ ne portiamo fuori SUBITO, piu’ ne salviamo! Sono quasi tutti cani adulti.

Chi potesse ospitarli, chiami subito il numero 380.2936901

BOTTI DI CAPODANNO CON FIDO O MICIO

27/12/2008

ASSOCIAZIONE ITALIANA DIFESA ANIMALI ED AMBIENTE – AIDAA
http://www.aidaa.net (sito in costruzione)
presidenza.aidaa@libero.itdirettivo.aidaa@libero.it
TELEFONI 3926552051-3478883546
COMUNICATO STAMPA

INIZIATIVE AIDAA PER CAPODANNO E DECALOGO PER MICIO E FIDO CONTRO I BOTTI DI CAPODANNO.

Milano (27 dicembre 2008) "Sono diverse le iniziative messe in campo dall´associazione italiana difesa animali ed ambiente per le festività di capodanno.
Quest´anno lanciamo con alcuni giorni di anticipo il decalogo per evitare che i nostri amici a quattro zampe (micio e fido) debbano passare una pessima notte di capodanno a causa dei botti. Sono regole molto semplici e facili da seguire da chiunque abbia a cuore i propri amici a quattro zampe. Inoltre quest´anno
vogliamo protestare pubblicamente con una petizione on line per chiedere che una volta per tutte vengano messi fuori legge i botti di capodanno che ogni anno provocano la morte di almeno 1000 cani ed altrettanti gatti (specialmente anziani) colpiti da infarto durante i botti della notte di San Silvestro e senza dimenticare gli altri animali e gli umani anziani e cardiopatici che soffrono e vivono male quelle ore che dovrebbero essere di gioia e si trasformano in ore di angoscia per molti- ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA- ed inoltre come abbiamo fatto per Natale e Santo Stefano anche per il giorno di capodanno sarà attivo il telefono amico AIDAA per le segnalazioni e le urgenze, nei due giorni di festa appena trascorsi abbiamo ricevuto una trentina di chiamate, due dalla provincia di Parma per cani rimasti scossi dal terremoto e molte sono state le chiamate per avere informazioni sui pronto soccorsi veterinari aperti in varie parti d´Italia.
Poche, per fortuna le segnalazioni di cani abbandonati o vaganti sulle strade ed autostrade italiane, rispetto allo scorso anno le telefonate e le richieste di aiuto sono diminuite del 50% un buon segnale che sta a dimostrare la maggiore attenzione degli italiani nei confronti dei loro amici pelosi".

Vediamo nel dettaglio le iniziative AIDAA per questi giorni:

DECALOGO DEI CONSIGLI PER FIDO E MICIO
Ecco alcuni semplici consigli per evitare che la notte di capodanno micio e fido vivano ore di angoscia a causa dei botti di capodanno.

CONSIGLI PER FIDO
1 non mostrarsi troppo protettivi, alimenta le loro paure
2 tenerli in appartamento, meglio se in una stanza in penombra e lontana dai rumori
3 minimizzare l´impatto dei botti accendendo la musica
4 non tenerli legati alla catena potrebbero strozzarsi
5 passeggiare con il cane saldamento al guinzaglio, facendo attenzione per i cani anziani e cardiopatici
6 assicurarsi per tempo che siano facilmente identificabili con microchip, tatuaggio e medaglietta
7 se l´animale vi sfugge di mano cercatelo nei canili e comunicate la scomparsa presentando denuncia di smarrimento ai vigili, carabinieri o polizia, avvisate le associazioni animaliste e i siti internet che si occupano di cani scomparsi (per AIDAA
sportelloanimali@libero.it, oppure telefonare al 3926552051)
8 non rafforzare la loro paura dei botti agitandovi

CONSIGLI PER MICIO
1 non guardarli negli occhi, potrebbero diventare aggressivi
2 manifestare indifferenza accendendo musica o tv
3 non lasciarli soli in giardino ed in balcone in quanto potrebbero farsi male, scappare o buttarsi di sotto.
4 preparargli un rifugio alternativo gia individuato magari sotto il letto
5 anticipare l´orario dei bisogni e nei casi più gravi chiedere al veterinario di fiducia un blando sedativo per tranquillizzarli
6 assicurarsi per tempo che siano identificabili per microchip o tatuaggio
7 se il gatto scompare cercarlo subito in zona, potrebbe essersi nascosto poco distante da casa
8 preparare una locandina con foto e numeri telefonici, affiggerla vicino a casa e diffonderla via internet sui siti animalisti (per AIDAA
sportelloanimali@libero.it oppure telefonare al 3926552051)

TELEFONO AMICO
Il telefono amico AIDAA è attivo nelle giornate del 31 dicembre 2008 e del 1 gennaio 2009 dalle ore 9 alle ore 20 e fornisce indirizzi utili per pronto soccorsi e ambulanze veterinarie per i maggiori centri d´Italia e raccoglie segnalazioni su animali scomparsi e animali vaganti per le strade. Nei giorni di Natale e Santo Stefano il telefono ha ricevuto circa 30 telefonate quasi tutte richiedenti indirizzi di pronto soccorso veterinari aperti e solo poche segnalazioni di cani abbandonati. I volontari AIDAA rispondono al numero
3926552051

PETIZIONE DI PROTESTA CONTRO I BOTTI ONLINE
Ogni anno sono circa 1000 i cani e altrettanti i gatti che muoiono nella notte di San Silvestro a causa dei botti si tratta prevalentemente di animali anziani o cardiopatici, ad essi vanno aggiunti migliaia di uccellini e altri animali di allevamento oltre a milioni di uomini e donne cardiopatici ed anziani per i quali le ore di passaggio da un anno all´altro che dovrebbero essere di festa, si tramutano in ore di angoscia.
Per questo motivo AIDAA ha messo in rete una petizione on line che verrà inviata nei prossimi giorni al capo del governo ed a tutti i gruppi parlamentari di camera e senato per chiedere che i botti vengano messi fuori
legge.
La petizione si può firmare collegandosi al sito:
http://www.firmiamo.it/noaibottidicapodanno

Preghiera dei gatti

24/12/2008
Signore,
sono il gatto di casa
e un amico sincero
vicino vorrei.
Ricco o povero,
bianco o nero,
anche un po’ strano,
ma Umano "umano"!
Non ti scordar di mio fratello,
il gatto libero.
Fagli trovare un angolino
perché possa ripararsi
e un buon bocconcino
perché possa sfamarsi.
Non far mancare il solleone
perché possa riscaldarsi
e nemmeno l’acquazzone
perché possa dissetarsi.
Bastano ogni giorno un bel topino
e ogni sera un caldo camino
al gatto di campagna, mio cugino!
Grazie, infine,
da tutti quanti noi,
micetti e micine.
(Anna Maria Ghibaudo) 
Ron Noel
Il mio gatto Ron saluta tutti gli a-mici del blog!

I NOSTRI AUGURI

22/12/2008

AUGURI A TUTTI DI BUON NATALE E BUONE FESTE!!
PER CHI VOLESSE, PUO’ PRENDERE I NOSTRI AUGURI E PORTARLI SUL PROPRIO BLOG!

AUGURI!!! <a href="http://www.okanimali.splinder.com&quot; _fcksavedurl="http://www.okanimali.splinder.com"><img src="https://okanimali.files.wordpress.com/2008/12/augurinataleyh1.gif&quot; _fcksavedurl="https://okanimali.files.wordpress.com/2008/12/augurinataleyh1.gif&quot; border="0" alt="AUGURI!!!"/></a>

Emergenza matera: i cani di Dipalo non mangiano da giovedì scorso!

21/12/2008
Venerdì scorso è scomparso (allontanamento volontario? rapimento?) l’imprenditore pugliese (altamurano) Francesco Dipalo; l’imprenditore è titolare di una azienda di sanitari in c.da Jesce di Matera; nell’azienda ha ricoverato nel corso degli anni un considerevole numero di randagi, dai 150 ai 180, che ha sempre accudito a sue spese.
 Ieri ci ha contattato la moglie, i cani non mangiano da giovedì scorso, non è in grado di provvedere direttamente perchè tutti i conti in banca sono bloccati.
Per oggi abbiamo acquistato cibo sufficiente, ma abbiamo bisogno del vostro aiuto, non possiamo farcela con le scarse risorse disponibili.
Grazie per quello che potrete fare La LAV di MATERA
lav.matera@infolav.org

Scimmie dalla Cambogia verso i laboratori di vivisezione

21/12/2008
Una investigazione della BUAV sulla tratta delle scimmie dalle foreste vergini della Cambogia.

Il video comincia bene: si vedono dei piccoli macachi che giocano tra i rami di un’albero sotto l’occhio attento della mamma, che le si appendono al collo, che si guardano attorno felici in una radura della foresta…

Poi pero’ l’immagine cambia e si vede un piccolino, chiuso in un sacco a rete che guarda la telecamera con occhi impauriti ed increduli, con le manine che tentano di spingere via quel telo che lo avvolge, e che significhera’ la sua morte.

Si tratta di un video, frutto di una investigazione sotto copertura, realizzato dalla BUAV (British Union for the Abolition of Vivisection) sulla tratta delle scimmie dalle foreste vergini della Cambogia in cui vivono verso i laboratori di vivisezione di tutto il mondo. Il video si puo’ vedere qui:
http://www.buav.org/e_projecty.php

Maggiori informazioni, in italiano, alla pagina:
http://www.agireora.org/info/news_dett.php?id=668


Scriviamo alle ambasciate della Cambogia in Europa e USA e al CITES:

ambcambodgeparis@mangoosta.fr, dl2cambodge@wanadoo.fr, REC-Berlin@t-online.de, cambodianembassy@btconnect.com, cambemoscow@stream.ru, cambodge@bluewin.ch, chankysim@yahoo.com, cambodia@embassy.org,cambodia@un.int, info@cites.org

Oppure, col ";" come separatore:

ambasciate europa,usa,cites con ";": ambcambodgeparis@mangoosta.fr; dl2cambodge@wanadoo.fr; REC-Berlin@t-online.de; cambodianembassy@btconnect.com; cambemoscow@stream.ru; cambodge@bluewin.ch; chankysim@yahoo.com; cambodia@embassy.org; cambodia@un.int; info@cites.org

Lettera-tipo da spedire (mettete il vostro nome e cognome in fondo):

——————
Dear sirs and madams,

I am shocked by the findings from the investigation by the British Union for the Abolition of Vivisection (BUAV) into the trade in primates for research in Cambodia.

The methods used to catch and hold the wild monkeys were cruel and stressful. The deliberate separation of a nursing mother and her baby would have caused immense suffering and showed a disregard for the welfare of the animals. Furthermore, the conditions in which captive primates were kept failed to meet the many complex behavioral and psychological needs of these highly intelligent and social animals.

The long-tailed macaque is a protected species, classified as Appendix II under CITES (Convention on the International Trade in Endangered Species). Cambodia is a country rich in natural beauty and wildlife. I urge you to protect your indigenous primate populations and place an immediate ban on the trapping, breeding and export of the long tailed macaque.

I look forward to hearing from you.

Best regards,
.. nome cognome …
Italy

——————-

Questa è la traduzione della lettera tipo di cui sopra (da non inviare ai destinatari, solo la parte in inglese è da inviare):

Egregi signori e signore,
sono sconvolto dai risultati dellinvestigazione condotta dalla BUAV sul il traffico di primati per la sperimentazione dalla Cambogia. I metodi usati per la cattura e la detenzione delle scimmie selvatiche sono crudeli e causano enorme angoscia agli animali. La separazione deliberata dei piccoli dalle madri e’ causa di immensa sofferenza e dimostrano il piu’ completo disprezzo per il benessere animale. Le condizioni di detenzione non sono inoltre adatte a soddisfare le esigenze di animali altamente intelligenti e sociali.
I macachi sono una specie protetta dalle convenzioni CITES dell’allegato II. La Cambogia e’ un paese ricco di bellezze naturali e di fauna selvatica. Vi esorto a proteggere la la vostra popolazione di primati e a porre un bando immediato alla cattura, allevamento ed esportazione dei macachi.
Attendo una vostra risposta. Distinti saluti.