Spettacoli di Rodrigo Garcia: uccisione di animali come “spettacolo”

by

Gradisca d’Isonzo: le guardie del corpo forestale regionale bloccano lo "spettacolo" del regista Rodrigo Garcia in cartellone all’Omissis 8 Festival.

La LAV: “Grazie ai forestali, è stata impedita l’ennesima messa in scena di orrore e morte
Ieri sera, venerdì 12 settembre, le guardie del Corpo Forestale Regionale Friuli Venezia Giulia del Nucleo Operativo per l’Attività della Vigilanza Ambientale sono tempestivamente intervenute per impedire che venisse messa in scena, ancora una volta, l’agonia e l’uccisione di un animale.
Lo “spettacolo” del regista Rodrigo Garcia è infatti tutto incentrato sulla tortura e l’uccisione finale di un’aragosta, rigorosamente dal vivo. 
Grazie a una segnalazione arrivata alle sedi locali, i volontari della LAV si sono immediatamente attivati per fare in modo che questa atrocità non avesse luogo, contattando le guardie forestali che nel giro di poche ore avevano già attivato una squadra per intervenire.
Gli agenti, dopo una lunga e accesa discussione con gli organizzatori dello spettacolo e con lo stesso Garcia, sono riusciti a far sospendere definitivamente le due serate previste.
Non è la prima volta che la rappresentazione viene bloccata dalle forze dell’ordine: a Milano, l’anno scorso, il garante per la tutela degli animali del Comune di Milano, in collaborazione con la LAV e altre associazioni, era intervenuto con un atto della Procura, impedendo che venisse messa in scena sin dalla prima serata. 
“Ringraziamo le guardie forestali per l’intervento immediato, fermando questo aberrante esempio di crudeltà immotivata spacciata per ‘libertà artistica’” dichiara Stefania Ivanovich, coordinatrice regionale delle Sedi LAV per il Triveneto “speriamo che questa ulteriore azione delle forze dell’ordine nei confronti di questa compagnia serva a evitare altri spettacoli del genere nelle sale italiane”.
Ricordiamo che il CP, ex legge 189/2004, all’art. 544 ter, condanna con la reclusione da tre mesi a un anno o con multa da 3.000 a 15.000 euro chiunque per crudeltà o senza necessità sottopone a sevizie un animale; l’art. 544 bis prevede la reclusione di chi ne cagiona la morte, nelle stesse condizioni, con la reclusione da tre a diciotto mesi, mentre l’art. 544 quater punisce con la reclusione da 4 mesi a due anni e multa da 3.000 a 15.000 euro chi organizza o promuove spettacoli o manifestazioni che comportino sevizie o strazio per gli animali.
La LAV chiede ai cittadini, qualora dovessero venire a conoscenza di altre rappresentazioni dello spettacolo di Garcia, “Accidens (matar para comer)” nella loro città, di segnalarlo subito alla sede nazionale LAV, tel. 06.4461325, in modo da poter intervenire tempestivamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: