Petizione: i cacciatori vogliono che siano insegnati i “lati positivi” della caccia a scuola

by

Ringrazio Duska per averci informato di questa notizia e petizione:

Da questo articolo: Arci Caccia: insegnare l´attività venatoria a scuola
http://www.greenreport.it/contenuti/leggi.php?id_cont=15582
si apprende che i "simpatici" cacciatori – rappresentati in questo caso dal presidente dell’Arci Caccia – hanno scritto al ministro dell’istruzione, università e ricerca, Maria Stella Gelmini, una lettera in cui sostanzialmente chiedono i "lati positivi" della caccia siano insegnati  scuola! I trucidatori di animali scrivono: "Sottoponiamo alla sua attenzione ed alla sua sensibilità un tema che troppe volte è risultato marginalizzato: la possibilità che la scuola, nel promuovere una maggiore attenzione alle questioni ambientali, focalizzi il tema della conservazione del patrimonio faunistico informando correttamente sul contributo prezioso di una corretta gestione dell´attività venatoria."
Certamente questa assurdita’ non sara’ presa in considerazione, ma conviene far sentire anche la nostra voce, scrivendo al Ministro e all’URP del ministero:

Scriviamo a: urp@istruzione.it e a gelmini_m@camera.it

il seguente messaggio-tipo in forma di petizione (chi vuole puo’ scrivere un messaggio
personalizzato, ancora meglio!). Ricordatevi di mettere in fondo il vostro nome e cognome.


Buongiorno, con la presente intendo sottoscrivere la seguente petizione:

 

All’URP del Ministero dell’istruzione, università e ricerca
Al Ministro Maria Stella Gelmini


In riferimento alla richiesta del presidente dell’Arci Caccia di insegnare a scuola ai ragazzi le "bellezze" e la "positivita’" della caccia.


DATO CHE:


– L’attivita’ venatoria consiste sempre e solo nell’uccidere per divertimento: e’ un’attivita’ ludica, e chi la pratica lo fa perche’ prova piacere a uccidere, non ha altro fine.

– Oltre a essere mortale per gli animali, e’ dannosa per l’ambiente, a causa della grande quantita’ di piombo che i cacciatori seminano nei boschi e nelle campagne.


– E’ mortale anche per gli animali non cacciati, perche’ e’ "costume" in zone di ripopolamento
spargere bocconi avvelenati per uccidere gli animali selvatici, in modo che gli animali
allevati in allevamenti intensivi e poi "rilasciati" in natura perche’ i cacciatori si divertano a impallinarli non vengano invece catturati dai loro predatori naturali. Questi bocconi avvelenati uccidono animali selvatici, animali domestici, e sono pericolosi anche per gli esseri umani.

– Con le varie immissioni di animali viene gravemente danneggiato l’equilibrio naturale (ad
esempio con la massiccia immissione di cinghiali avvenuta negli anni passati).


– E’ un grave pericolo per tutti i cittadini: per molti mesi l’anno i boschi, le campagne, le montagne diventano "proprieta’ privata" dei cacciatori, che sparano a tutto cio’ che si
muove, causando svariati morti e feriti umani. Chi vive, lavora, o fa escursioni in campagna deve farlo sempre nel terrore di essere impallinato, di essere preso a male parole e minacciato da gente armata, di non poter nemmeno essere padrone in casa sua perche’ individui armati ed arroganti possono legalmente entrare nei suoi terreni.


– La caccia sarebbe molto pericolosa anche se tutti i cacciatori rispettassero tutte le regole
che la legge prevede. Ma la realta’ e’ ancora peggiore, perche’ queste regole non vengono
rispettate affatto, e molto spesso i cacciatori sparano vicino alla case e alle strade, mettendo
in stato d’assedio tutti coloro che abitano o transitano in "zona di caccia".


– E’ inquietante avere individui che girano liberamente armati in ogni dove, individui che per definizione provano piacere a uccidere esseri senzienti indifesi.

 

I SOTTOSCRITTI CITTADINI CHIEDONO CHE:
<!–[if !supportLineBreakNewLine]–>
<!–[endif]–>

L’assurda richiesta dei cacciatori non solo non sia presa in considerazione, ma anzi, il
Ministero si adoperi affinche’ ai ragazzi venga insegnato il rispetto per la natura e per gli animali, mettendo ben in chiaro che la caccia e’ solo un’attivita’ distruttiva e pericolosa per tutti: natura, animali, esseri umani.

In fede,


.. nome cognome …

Annunci

Una Risposta to “Petizione: i cacciatori vogliono che siano insegnati i “lati positivi” della caccia a scuola”

  1. TheBlackClover Says:

    Tutto ciò è assurdo… Mentre che ci sono perché non fanno anche una scuola d’addestramento per cacciatori??? :S che schifo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: